venerdì 16 ottobre 2015


I N P S  FALSI INVITI TELEFONICI  

Si riporta il comunicato del Direttore regionale INPS Dott.ssa Maria Sciarrino, sul fenomeno dei falsi inviti effettuati con telefonate preregistrate agli utenti.

Considerata la gravità dei fatti segnalati da alcuni utenti, occorre sensibilizzare l'utenza affinché presti la massima attenzione e cautela.

 

"COMUNICATO DIRETTORE REGIONALE INPS

Inviti telefonici con messaggi preregistrati a cittadini

Alcuni cittadini lamentano di avere ricevuto telefonate con le quali, senza un motivo ben preciso, sono stati invitati a recarsi con urgenza presso una nostra sede INPS.

Le ultime segnalazioni riguardano, in particolare, messaggi preregistrati con i quali è stato chiesto di accedere ai nostri uffici di via Laurana, anche a persone che non hanno alcun rapporto con l’Istituto.

Tali telefonate non sono, per quanto ovvio, in alcun modo collegabili all’Istituto.

Ricordiamo che, per comunicare con l’esterno, l’INPS utilizza canali ufficiali quali il web, la posta elettronica e cartacea e, in caso di urgenza e solo su espressa richiesta da parte degli interessati,  gli SMS inviati dal servizio “INPS informa” alle utenze mobili indicate dagli stessi utenti.

Nel caso particolare delle telefonate, ricordiamo che i funzionari dell’Istituto si presentano sempre, declinando le proprie generalità, l’ufficio di appartenenza ed esponendo in modo chiaro i motivi della chiamata, sempre riferita ad un procedimento o ad una domanda ben nota al destinatario della telefonata.

Per le suddette ragioni, la Direzione regionale INPS raccomanda ai cittadini e, in special modo agli anziani e alle persone che vivono da sole, di non aderire per alcuna ragione a inviti anonimi giunti per telefono.

E’ utile ribadire che, nel caso in cui la persona chiamata sia il beneficiario di una prestazione o di una pensione INPS, non subirà, per alcuna ragione, una modifica o una decurtazione del trattamento in corso per il sol fatto di non aderire ad un invito giunto per telefono a casa.

La Direzione provinciale di Palermo sta provvedendo a segnalare i fatti descritti alla Procura della Repubblica."





lunedì 12 ottobre 2015


ENERGIA E GAS: SABATO 10 OTTOBRE 2015 A PALERMO 
“SECONDA GIORNATA DEL CONSUMATORE ILLUMINATO

 GLI OPERATORI DEGLI SPORTELLI “ENERGIA: DIRITTI A VIVA VOCE” HANNO OFFERTO CONSULENZA GRATUITA AI CITTADINI SU PROBLEMI CON UTENZE DI LUCE E GAS


Sabato 10 Ottobre le associazioni dei consumatori hanno incontrato anche i cittadini di Palermo, offrendo aiuto agli utenti alle prese con problemi legati alle forniture di luce e gas. In questa seconda “Giornata del consumatore illuminato”, che fa seguito ad analoghe iniziative organizzate negli ultimi due anni, gli operatori del progetto “Energia: Diritti a Viva Voce”*, sono stati presenti presso il centro commerciale Conca D'oro di Palermo, diffondendo materiale informativo e fornendo consulenze ai cittadini su conguagli, errori di fatturazione, consumi non effettuati, contratti non richiesti, truffe, ecc. Lo scopo dell’iniziativa è stata quella di fornire agli utenti un’adeguata conoscenza dei propri diritti in materia di energia, aiutarli a difendersi dalle pratiche commerciali scorrette e supportarli nella soluzione di eventuali problemi con le utenze di luce e gas.
Per ulteriori informazioni si può contattare lo sportello di Palermo, Via Resuttana 352/B, Tel 091/7487653 – Fax 091/7482275; e-mail: assoutenti.sportelloenegia@gmail.com

"Energia: Diritti a Viva Voce è un progetto giunto al suo terzo anno di vita. Attraverso una rete di 22 sportelli territoriali e un sito tematico, offre informazioni e  assistenza per orientare i cittadini nella giungla delle tariffe energetiche ed aiutarli a difendersi da scorrettezze, errori, truffe e raggiri di ogni tipo.
Dalla ripresa del progetto, gennaio 2015, ad oggi l’iniziativa ha registrato oltre 4000 mila contatti. Problemi legati alla fatturazione e ai comportamenti commerciali scorretti sono le principali tematiche per le quali i cittadini chiedono assistenza e consulenza.

Dall’inizio del progetto, fine 2011, ad oggi il sito www.energiadirittiavivavoce.it ha registrato una media di 6000 visite al mese pari a circa 70.000 visite all’anno.

Da quest’anno, ai 22 sportelli finanziati dal progetto si sono aggiunti anche altri punti informativi e sportelli gestiti a titolo volontario sempre da operatori specializzati.
Per ulteriori informazioni sugli sportelli e sulle tematiche del progetto visitate il sito www.energiadirittiavivavoce.it.

Le 14 associazioni aderenti al progetto “Energia: Diritti a Viva Voce” sono:

Adoc, Asso-Consum, Assoutenti, Casa del Consumatore, Centro Tutela Consumatori Utenti, Cittadinanzattiva, Codacons, Codici, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori. 

Alcune foto dell'evento del 10 Ottobre 2015 presso il Centro Commerciale Conca D'oro di Palermo.